BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caravaggio, altro furto nel negozio di Cerioli Nel 2012 uccise un ladro

Nel 2012 Angelo Cerioli sparò ad un ladro che tentava di introdursi nel suo negozio e lo uccise: il giudice lo assolse riconoscendogli solo la volontà di spaventare i malviventi. Ora nuovo furto di 30mila euro di articoli da giardinaggio.

Più informazioni su

Nuovo furto a Caravaggio nel negozio di articoli di giardinaggio di Angelo Cerioli, il commerciante che nel novembre 2012 reagì al tentativo di spaccata di alcuni malviventi sparando e uccidendo un romeno di 43 anni.

Nella notte di domenica i ladri, armati di piede di porco, hanno manomesso una finestra basculante al piano terra: bottino una trentina di motoseghe e altri attrezzi da giardinaggio, per un valore complessivo che si aggira attorno ai 30mila euro.

Cerioli si è accorto del furto solamente la mattina seguente: nessuno sembra aver visto l’azione dei malviventi, nonostante il negozio sia proprio sulla ex statale 11 e il titolare abiti al piano superiore.

Nel 2012, invece, Angelo Cerioli aveva sentito i malviventi che tentavano di sfondare la vetrina del negozio e si era affacciato alla finestra impugnando una pistola: per farli desistere sparò per due volte in direzione del cortile, colpendo a morte Dimitri Baciu.

A gennaio 2014 il commerciante venne assolto dall’accusa di omicidio doloso perchè il giudice ritenne che il suo comportamento fosse volto solamente a spaventare chi si era introdotto nella sua proprietà.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lorenzo

    Avendo vissuto episodi simili in prima persona tutto il mio sostegno morale al commerciante ben spendo che queste situazioni ti tolgono serenità e pace e sono in grado di rovinarti la vita; purtroppo senza la certezza della pena sarà sempre cosi.

  2. Scritto da angelo m

    Non ci posso credere,ma poi ci si stupisce se uno spara o va al manicomio ,oltre che in fallimento non lo invidio

  3. Scritto da il polemico

    fortuna che non ha reagito,o si trovava tutto il pd ed elettori a colpevolizzarlo difendendo i poveri ladri che subiscono le violenze della vittima.come …..sempre del resto

    1. Scritto da Andrea

      Proprio non Le riesce di lasciar fuori il pd dai suoi discorsi?