BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Pasqua tempo incerto Migliora a Pasquetta: soleggiata ma fresca previsioni

Il weekend si preannuncia un po' instabile: tra sabato e domenica qualche pioggia sparsa transiterà anche in Lombardia, Pasqua incerta al mattino con rischio acquazzoni nel pomeriggio mentre a Pasquetta il tempo sarà in prevalenza soleggiato.

Più informazioni su

Il weekend di Pasqua si preannuncia un po’ instabile. La pressione infatti è tornata a calare e tra Sabato e Pasqua qualche pioggia sparsa transiterà anche in Lombardia. Pasqua incerta con nubi e qualche pioggia soprattutto al mattino, maggiori schiarite al pomeriggio ma con formazione di acquazzoni o temporali sulla fascia prealpina ed in sconfinamento locale alle pianure, il tutto accompagnato da un deciso calo termico. Pasquetta in prevalenza soleggiata ma fresca, con minime vicine allo 0°C al primo mattino. Nel corso della prossima settimana la pressione tornerà ad aumentare favorendo tempo soleggiato e temperature in aumento.

Mano agli ombrelli, si conferma una Pasqua instabile e fresca – “La perturbazione giunta in queste ore sull’Italia porterà piogge e rovesci sparsi per la domenica di Pasqua soprattutto al Centrosud dove non mancherà anche qualche temporale” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “i fenomeni risulteranno però più occasionali su area ionica e Sicilia, dove non mancheranno anche delle belle schiarite, ma anche sulla Toscana, dove subentrerà un miglioramento dal pomeriggio. Al Nord dopo una mattinata nuvolosa ma con poche piogge, si faranno strada delle schiarite anche ampie; tuttavia sempre nel pomeriggio si formeranno anche locali acquazzoni sulla fascia Prealpina, che tenderanno poi a sconfinare sulle pianure di Piemonte e Lombardia entro sera”.  

Pasquetta con più sole, ma non per tutti – “Per quanto riguarda la Pasquetta ci attendiamo un miglioramento al Centronord” – prosegue l’esperto – “salvo residue precipitazioni sul medio versante adriatico ma comunque in esaurimento entro il pomeriggio. Tempo ancora incerto invece al Sud con possibilità per delle piogge e dei rovesci sparsi, pur alternati a schiarite, in attesa di un miglioramento per la sera. Da segnalare infine il ritorno di nubi e qualche fenomeno sulle Alpi di confine, specie alto atesine, per l’addossamento di una nuova perturbazione dal Nord Europa”.   Clima più freddo e neve anche a quote basse – “Le temperature saranno in calo anche sensibile e si porteranno sotto le medie del periodo” – aggiunge Ferrara – “per l’arrivo di più freddi venti di Tramontana, Maestrale e Grecale che produrranno infatti una flessione anche di oltre 6-8°C. Tornerà così a nevicare a quote piuttosto basse per il periodo soprattutto sull’Appennino, dove i fiocchi bianchi potranno raggiungere i 700-1000m entro la notte su Pasquetta; qualche nevicata attesa anche sulle Alpi in genere oltre i 1000-1300m. All’alba di Pasquetta le temperature potranno raggiungere valori praticamente invernali, in particolare al Nord dove si potrà scendere fin sotto i 2-3°C anche in pianura con forti gelate sulle Alpi”.  

“Negli anni passati sembra proprio che la Pasqua e la pioggia siano andati spesso ‘a braccetto’” – concludono da 3bmeteo.com – “La Pasqua degli ultimi 25 anni ha visto una predominanza di giornate nuvolose e piovose su quelle soleggiate. Da un campione di città scelte è emerso che al Nord la pioggia è caduta 7 volte su 25 (1990-2014), al Centro 9 volte mentre al Sud 6 volte. Nello specifico gli anni ’90 sono risultati più incerti al Centro Sud;non sono mancati casi simil invernali come nel 1991, nel 92, nel 95, nel 97 e nel 98.  Dal 2000 al 2010 gli episodi di pioggia sono invece aumentati sulle regioni settentrionali. Molto mite è risultata la Pasqua del 2000 seguita da quella del 2001 insolitamente fredda per la metà di Aprile (6-8°C sotto media) con neve a bassa quota e gelate al Nord e nelle valli del Centro”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.