BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Microsoft compie 40 anni L’azienda che ha cambiato il nostro mondo

Sabato 4 aprile Microsoft compie 40 anni. Un anniversario di tutto rispetto per l'azienda fondata da Bill Gates e soprattutto se si pensa quanto lontano ci abbia portato la tecnologia da quattro decenni a questa parte.

Sabato 4 aprile Microsoft compie 40 anni. E’ incredibile quanto lontano ci abbia portato la tecnologia da 40 anni a questa parte e, soprattutto, pensiamo alle infinite opportunità che si apriranno a tutti noi con la tecnologia più pervasiva, trasparente, personale, economica, “democratica”. E’ proprio questa la missione che Microsoft vuole avere (“we look forward to the next 40 years and are focused on empowering every individual and every organization on the planet to achieve more.”).

Oggi l’azienda conta 128mila persone nel mondo. "Abbiamo un 71% di presenza maschile e un 29% femminile – si legge in una nota dell’azienda -. In merito alle figure professionali abbiamo una prevalenza di ingegneri 49.0%, cui si aggiungono figure commerciali & Marketing 44.6% e Finance, HR & Legal 4.4% (altre Business Functions 2.0%). Dal punto di vista anagrafico nel mondo abbiamo una quota pari al 17.8% di 29enni o ancor più giovani, 30-39 anni pari al 37.1%, 40+ anni 45.1%". In Italia sono 1.040 le persone assunte, di cui due terzi nella sede alle porte di Milano, un terzo nella sede romana. A dicembre 2015 Microsoft Italia compie 30 anni.

Il 30% dei dipendenti italiani è donna, il 50% del top management è donna. L’età media è 41 anni. Secondo “Great Place to Work” Microsoft è il miglior posto per lavorare in Italia. Numero uno per 3 anni consecutivi, ai primi 3 posti da 12 anni.

"Offriamo un modo di lavorare nuovo, dove le parole chiave sono ascolto, trasparenza, meritocrazia, collaborazione e dove lo strumento “Principe” è la tecnologia".

Ecco i risultati dell’indagine certificata dall’istituto indipendente Great Place to Work:

– più dell’80% delle persone si sentono motivate e ispirate dai propri capi;

– più del 90% delle persone affermano che alle persone viene data molta responsabilità;

– più del 95% delle persone riconoscono di avere benefit particolari;

– Le persone affermano ancora con maggior forza quanto la nostra azienda sia un luogo di lavoro eccellente (più dell’80% delle persone, +7%YOY).

L’esperienza di leva più efficace per la motivazione e l’ingaggio delle persone si è rivelato lo Smartworking.

Questo modello, che sta ispirando molte altre realtà aziendali, anche della Bergamasca, ha messo in evidenza come la fiducia porti a una maggiore responsabilizzazione delle persone, un loro maggiore coinvolgimento e un aumento della produttività. Secondo una ricerca condotta da Ipsos Mori lo scorso Gennaio 2015 in 16 Paesi europei tra i lavoratori delle Pmi è emerso come il corretto bilanciamento tra vita personale e vita professionale sia la priorità più importante da raggiungere per i dipendenti delle pmi italiane e questo è un risultato che lo Smartworking offre a tutti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.