BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chi guadagna con Expo? Bergamo batte Brescia, ecco tutti i fornitori orobici

L'elenco dei fornitori di Expo 2015 è sterminato: 7129 righe di file tra aziende italiane ed estere, con tanto di città, indirizzo, codice fiscale, partita Iva. Bergamo batte Brescia ed è seconda dietro al capoluogo lombardo: 433 società orobiche presteranno servizio per i prossimi sette mesi, mentre per la Leonessa “solo” 258.

C’è chi realizza un intero padiglione e chi fornisce solo qualche sedia, una decina di computer o assistenza legale. L’elenco dei fornitori di Expo 2015 è sterminato: 7129 righe di file tra aziende italiane ed estere, con tanto di città, indirizzo, codice fiscale, partita Iva. I dati, aggiornati a metà marzo, sono stati resi pubblici nel portale OpenData dell’esposizione universale, che ha optato per la trasparenza completa.

Nella speciale classifica Milano la fa da padrona, favorita ovviamente dalla vicinanza al sito Expo: con 2042 fornitori stacca tutte le altre province italiane. Bergamo batte Brescia ed è seconda dietro al capoluogo lombardo: 433 società orobiche presteranno servizio per i prossimi sette mesi, mentre per la Leonessa “solo” 258. Il fanalino di coda in regione Lombardia è Mantova con solo 47 fornitori.

NUMERO DI FORNITORI PER PROVINCIA (clicca qui per guardarla a schermo intero)

Alle aziende che lavorano direttamente per la società Expo vanno aggiunte anche quelle chiamate dai singoli padiglioni e stand. Le istituzioni bergamasche, ad esempio, avranno uno spazio ad hoc, già prenotato l’anno scorso, in cui verrà pubblicizzato il territorio. Non solo cibo, in linea con il tema dell’esposizione universale, ma anche cultura e arte da Donizetti all’accademia Carrara. Vi proponiamo l’elenco di tutti i fornitori bergamaschi.

I FORNITORI BERGAMASCHI

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da wies

    che soddisfazione quando non pubblicate certi commenti,confermate quanto siete ristretti mentalmente e bigotti.

  2. Scritto da Monica Bolis

    Quando tra un mese expo aprirà le porte al mondo si chiuderanno tante posizioni lavorative ……..speriamo bene, speriamo che tutti riscuotono.

  3. Scritto da smith

    Buongiorno Marco penso che la ripetizione del nome Poledil non sia perchè graficamente è riportato in modo diverso ma perchè sia legato a diversi appalti ricevuti.

  4. Scritto da beppe

    ci sarà da ridere quando queste imprese dovranno riscuotere alla fine dei lavori….

    1. Scritto da Sergio

      Ci sarà da ridere quando conteremo gli scheletri di cemento inutile negli anni futuri. E saranno comunque stati pagati da “qualcuno” (noi)

  5. Scritto da Marco

    Buongiorno, solo nella prima pagina ho contato più volte lo stesso fornitore..poledil, scritto in modi diversi, direi che il file andrebbe rivisto.