BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Animalista alla cuoca: “Guai a te se pubblichi ricette con gli agnelli”

"Guai a te se pubblichi ricette con agnello o capretto". E' il testo del minaccioso messaggio ricevuto su Facebook da una commerciante di Romano di Lombardia che gestisce anche un blog di ricette. Autore dell'invettiva un personaggio che si definisce animalista

 "Guai a te se pubblichi ricette con agnello o capretto". E’ il testo del minaccioso messaggio ricevuto su Facebook da una commerciante di Romano di Lombardia. Autore dell’invettiva un personaggio che si definisce animalista, ma che si nasconde dietro a un profilo fittizio, con la foto-profilo di un cane.

La negoziante, che preferisce non rendere pubblico il proprio nome per evitare ritorsioni, è una donna della Bassa che gestisce un’attività di alimentari e per promuovere i propri prodotti ha realizzato anche un blog di ricette. E proprio quel sito internet è finito nelle mire degli animalisti, in particolare per le ricette a base di carne. Soprattutto agnelli e capretti, con le festività pasquali ormai alle porte.

"Penso si tratti della solita persona triste che ogni anno minaccia la rete – il commento della donna – . Come lei tante altre con la missione di convertire la gente al veganesimo, quasi come se fosse una religione. Prima scriveva in pubblico poi ha iniziato in privato.

Non vogliono che si pubblichino ricette a base di carne, soprattutto carne di cuccioli tipo agnello o capretto. Sono convinta che scriva a tutti i food blogger d’Italia. Il caso Brambilla e la sua difesa dei conigli ha ulterioremente istigato questi tizi".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a

    Quando dimostreranno che anche pomodori, ucchine and co. provano dolore, voi vegani che cosa mangerete?

  2. Scritto da giovannqa

    Lasciateci liberi di mangiare quel che vogliamo.Siete ossessionate dal cibo, dalle calorie. Siè sempre nutriti di carne, latte, formaggi e si è stati sempre bene.
    Vi consiglio di liberarvi da queste idee ossessive .
    .
    Liberatevi dalle ossessioni, andate dalle ossessioni.

  3. Scritto da marco

    scusate ma la brembilla quando si mostra in televisione con i suoi cani cosa da loro da mangiare: carote? una ulteriore buffonata politica. pero’ se puo’ rispondermi….

  4. Scritto da kurt Erdam

    Io oltre a fare gli agnelli alla griglia prenderei a pedate nel popò i marchionni.Comunque stiamo organizzando una marcia per ottenere l’assistenza psicologica per i pomodori da sugo che soffrono tremendamente quando li pelano e successivamente schiacciano.Forse coinvolgeremo anche le patate del movimento anti purè.

  5. Scritto da giggi

    ci sta una bella denuncia per minacce? la faccia!

  6. Scritto da ugo

    Ti prego cuoca pubblica qualche ricetta con agnello e coniglio. ho una fame………

  7. Scritto da mastad57

    SE DIO CI AVESSE VOLUTO VEGANI GESU’ AVREBBE MOLTIPLICATO IL TOFU E I PINOLI

    1. Scritto da giovanni

      top

  8. Scritto da Fivelementi

    Eccoci a tirare le somme del siamo tutti cuochi: personalmente ognuno è libero di fare scelte ma non di imporle a chi deve soddisfare le scelte di liberta. Il cibo deve essere considerato alla stessa stregua di un medicinale e RISPETTATO. Leggetevi il Profeta: del Cibo e del Mangiare. E imparate ad ALIMENTARVI è causa effetti del CIBO.

    1. Scritto da Alice

      Il cibo come medicinale è roba da fuori di testa. Fatevi una vita

    2. Scritto da Diego

      …ma per piacere ognuno si mangia qual che vuole, profeti, messia et similia….ma per piacere…favole, favole…io credo a babba natale …e in nessun altro!

  9. Scritto da Groucho

    Oltretutto per coltivare vegetali vengono ammazzati molti animali: insetti in primis, poi pesci che assumono tonnellate di diserbanti e antiparassitari che finiscono nei fiumi e nel mare e addirittura uomini che bevono da falde acquifere inquinate. Con ciò non nego che anche allevare animali non sia inquinante, ma tutto è relativo.

  10. Scritto da mario59

    Leggo di quei commenti che mi fanno ampiamente capire che aldilà della libertà individuale di nutrirsi di vegetali o di animali, tra i vegani vi sono soggetti a dir poco psicolabili.
    Mi chiedo perchè non provino a fare i loro discorsi del menga a chi nella vita soffre o ha sofferto la fame…io questi individui non esito a definirli degli esaltati.
    E chi minaccia nascosto dietro a una tastiera, non è solo un esaltato, ma anche un vigliacco e codardo.

  11. Scritto da ludo

    Consiglierei la commerciante di Romano a denunciare, se non l’avesse già fatto, l’autore delle minacce perché il tono della frase è inequivocabile e la minaccia è un reato. Ognuno è libero di pensarla come vuole ma le intimidazioni non devono essere tollerate.

  12. Scritto da roberta

    Io propongo che a questa fanatica, in caso di malattie, il suo medico non gli somministrasse più farmaci (perchè testati su animali) ma essenze erbacee, sassi sminuzzati e fiori di Bach.
    Se tutti i medici seguissero questo metodo, fra pochi anni non avremmo più di questi disturbatori.

  13. Scritto da Paola

    Credo che ognuno debba rispettare l’altro..quindi se a Pasqua o in una domenica qualunque voglio mangiare un capretto o un bel piatto di coniglio e polenta voglio che si rispetti questo mia libertà..chi
    Siete voi vegani/vegetariani per dirmi cosa devo o non devo mangiare? Io mica vi impongo a voi la carne..fate quello che volete per la vostra alimentazione..ma smettetela di fare la morale e la predica alla gente!

  14. Scritto da Groucho

    Anche i vegetali sono esseri viventi, E soffrono anche loro. E sono più etici degli uomini e degli animali. Senza vegetali non potremmo nemmeno respirare. Quindi se devo mangiare qualcosa faccio meno male a mangiare animali……

    1. Scritto da veggie

      Le vorrei ricordare che i vegetali cone li chiama lei ….non hanno sistema nervoso…..quindi non provano dolore. Se raccolgo un pomodoro e lo mangio il pomodoro non prova dolore…se mangio un capretto o un agnellino ….o un vitellino sfido chiunque a provarmi che non sentono dolore.

      Ossequi

      1. Scritto da Sère

        “se mangio un capretto o un agnellino ….o un vitellino sfido chiunque a provarmi che non sentono dolore. Ossequi” LA SFIDA E’ SUBITO VINTA: QUANDO MANGIAMO TALI CARNI, L’ANIMALE E’ STATO MACELLATO IN PRECEDENZA, CON CONGRUO ANTICIPO. CHIUNQUE PUO’ CONFERMARE CHE LE CARNI, SIA COTTE CHE CRUDE, NULLA PATISCONO. Contraccambio gli ossequi, con ìlare deferenza. Dev.mo V.o

      2. Scritto da Groucho

        Se è solo il dolore la questione, ci sono vari modi per non farlo provare ne ai capretti ne agli agnellini. Riossequi.

      3. Scritto da Rob

        Non hanno sistema nervoso e quindi non provano dolore come lo conosciamo noi animali, ma ciò non toglie che possano avere altri sistemi per riconoscere variazioni dell’equilibrio interno o ambientale esterno, per cui non si può escludere che soffrano, in modo certamente diverso da quello degli organismi nimali, ma comunque soffrano. Quindi la pretesa vegana di eliminare la sofferenza dalla Terra è, a mio avviso, pura utopia. E allora come la mettimo? Di minerali non possiamo certo nutrirci.

  15. Scritto da Paola

    Beh, comunque gli agnelli sono cuccioli di una specie animale, piuttosto disgustoso ammazzarli. Portate i bambini alle Cornelle a fargli vedere e fotografare gli animali così carini

    1. Scritto da Cri

      Se vi disgusta magiare carne pensate a quei poveri 147 studenti uccisi in kenia perche erano cristiani. Magari andate a fare gli animalisti con quelli dell’isis . E piantatela di fate gli ipocriti

    2. Scritto da Jenny

      parli di leoni, leopardi tigri ecc ? il consiglio è di non avvicinarsi troppo con la macchina fotografica ……. o dici che sono vegani ?

      1. Scritto da Paola

        Ho solo detto che ammazzare cuccioli indifesi di altre specie animali è un po’ antipatico…… Non abbassarti al livello degli animali…

  16. Scritto da marco

    La tolleranza è una bella virtù, ma asciuga sotto il sole di tutta questa pienezza di se e delle proprie idee.

  17. Scritto da donato

    Bergamonews, ma che notizia sarebbe? Con questo articolo e quella foto state letteralmente promuovendo questo tipo di pietanze. Me lo sarei aspettato dall’eco, non da voi…

    1. Scritto da Daniele

      Donato, a leggere tra le righe il tuo commento, parrebbe quasi che un boccone te lo faresti pure tu…!

      1. Scritto da Arturo Alkod

        Anche io! Perché? Hai qualche problema?

    2. Scritto da Simone

      Hai capito proprio tutto dell’articolo eh?
      Invece di pensare alle minacce pensi alle pietanze…

    3. Scritto da mario

      E perché non andrebbero promosse queste delizie?

  18. Scritto da Franco

    Solo una dei tanti fanatici. Non lo chiamano più “animalismo” ma “anti-specismo” (contro la discriminazione tra specie) perchè secondo loro gli animali sono meglio degli uomini e perciò dovrebbero avere più diritti di noi.
    Sostengono che solo l’uomo è in grado di delinquere, mentre gli animali sono puri e onesti.
    Lascio a voi le considerazioni.

    1. Scritto da 081

      Sono pienamente d’accordo con lei.

    2. Scritto da Angy

      Perché non e’ forse vero ?
      Ciò che ci distingue e’ solo l’involucro, ma dentro siamo uguali !!!!
      Chi sente dolore non deve essere sottoposto a dolore !!!!
      Dimmi quando un animale ammazza i propri cuccioli se non quando sa che non potrà sopravvivere !!!
      Molte donne umane lo fanno !!!
      Dimmi quando gli animali creano guerre !!!
      Dimmi quando gli animali uccidono per puro divertimento !!!
      Più conosco l’uomo e più amo gli animali !!!!

      1. Scritto da carli

        I leoni (quelli cuccioloni tipo samba di il re leone) che uccidono (senza poi mangiare, altro che hakuna matata) i cuccioli degli altri leoni al fine di mantenere il predominio genetico della loro discendenza… Potrei continuare con altri esempi ma se la vostra cultura sul mondo animale si basa sulla carica dei 101 e crudelia de mon non penso che riusciate mai a vedere la realtà per quello che è

      2. Scritto da carli

        Ci sono scimmie che fanno le guerre tra gruppi, fanno rappresaglie stile fascismo contro scimmie di altri gruppi isolate al fine di insegnare loro la lezione. Ci sono i lemuri (si quelli carini di Madagascar con gli occhioni e tutto il resto) nei quali branchi con a capo una femmina cacciano fino alla morte le figlie di quest’ultima incinte al solo fine di garantire più accoppiamento per la loro madre.

      3. Scritto da Disneyland

        E guardare a qualcos’altro oltre ai film di Disney ? Magari alla vita reale ?

      4. Scritto da Franco

        Chi come me è cresciuto guardando Piero Angela e non solo Bim Bum Bam, sa bene che gli animali uccidono, torturano e stuprano senza remore. Semplicemente perchè gli va. I felini domestici sono una dimostrazione domestica, ma perfino le docili tartarughe si accoppiano regolarmente stuprando gli esemplari femmina. Chi l’avrebbe mai detto che My Mini Pony e le Tartarughe Ninja non fossero scientificamente accurati?

      5. Scritto da piero

        i leoni maschi uccidono i cuccioli de gli altri leoni per non far continuare la generazione e potersi acoppiare e sono i re della foresta idem altre specie di animali, , gli scimpanze vanno a caccia di scimmie più piccole per sbranarle ,…l’animale segue l’istinto solo l’uomo è essere senziente….. io ho molti amici vegani vegetariani ecc. io rispetto loro e loro rispettano noi ognuno è libero di scegliere come alimentarsi

      6. Scritto da greatguy

        vai a casa a vedere se sei a casa…..

      7. Scritto da Daniele

        Angy cara, lo sapevi che i delfini uccidono i cuccioli di altre specie, senza ragione? Ma c’è di peggio. I delfini, alle volte, uccidono anche i loro stessi cuccioli. Per mangiarseli. E’ tutto vero, controlla.
        Poi ci sarebbe una specie di pinguini dell’antartide che praticano la necrofilia e, udite udite, lo stupro di gruppo. Anche qui, controlla.
        Per non parlare dei cuccioli uccisi quotidianamente dai grandi predatori per procacciarsi il cibo, i rettili ovovipari… etc. etc.

        1. Scritto da Paola

          Ok, dobbiamo per forza comportarci come animali? Se sappiamo coltivare e trarre persino “bistecche” vegetali dalla terra, perché mai dovremmo ammazzare altri esseri viventi per nutrirci? Non è sufficientemente vasto il ventaglio di sapori nei vegetali (dal dolce all’amaro al salato) per avere una dieta ragionevole?

          1. Scritto da Marco

            In una parola? No.

          2. Scritto da Giosuè

            Perché dovremmo cibarci di “bistecche vegetali dalla terra” ammazzando, strappandole al suolo (loro habitat naturale), povere e tenere pianticelle per nutrirci? Non è sufficientemente vasto il ventaglio di sapori negli animali per avere una dieta ragionevole – e anche gustosa?

          3. Scritto da Daniele

            Non tutti sentono questa pietà infinita nei confronti degli animali. Ci sarebbe poi da dire che è perfettamente umano provare più empatia per alcune specie che per altre. Io ad esempio non ce la faccio proprio a mangiare il cavallo, però vado matto per il coniglio, che gli inglesi non mangerebbero mai, a dispetto dei cinesi che vendono cani macellati sulle bancarelle del mercato. Sul fatto che la dieta vegetariana sia ragionevole… confesso di averla provata, ed abbandonata dopo un anno…

          4. Scritto da Fabrizio

            Perché le “bistecche vegetali” sono porcheria. L’uomo ha bisogno delle proteine animali, ci sono sostanze nutritive importantissime per lo sviluppo del cervello che si possono trovare in quantità congrue solamente in carne, pesce e uova. E poi, parliamo anche di una questione culturale e, perché no, di gusto: siamo il Paese dei prosciutti e formaggi, non di tofu e soia. La soia poi, una delle coltivazioni più devastanti per l’ecosistema!!

          5. Scritto da Renzo

            Quindi noi siamo noi e gli animali sono animali ?