BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tragedia Germanwings Trovata anche la seconda scatola nera dell’Airbus

La procura di Marsiglia ha riferito di aver trovato anche la seconda scatola nera dell'Airbus A320 della Germanwings precipitato il 24 marzo scorso sulle Alpi francesi: incrociando i dati con quelli estratti dal Cockpit Voice Recorder si potranno ricostruire esattamente gli ultimi minuti del volo 4U9525.

Più informazioni su

E’ stata ritrovata anche la seconda scatola nera dell’Airbus A320 della Germanwings decollato lo scorso 24 marzo da Barcellona e precipitato sulle Alpi francesi prima di arrivare a Dusseldorf: ad annunciarlo la procura di Marsiglia che coordina le indagini sul disastro aereo del volo 4U9525.

Dall’analisi del contenuto della Flight Data Recorder (FDR) gli inquirenti potranno trarre informazioni preziosissime per provare a fare chiarezza su quanto effettivamente successo a bordo dell’Airbus: la prima scatola nera, il Cockpit Voice Recorder (CVR), in questo senso ha già indirizzato la procura marsigliese verso l’ipotesi dell’azione suicida da parte del copilota Andreas Lubitz che, nel suo folle gesto, avrebbe trascinato anche i 144 passeggeri e gli altri 5 membri dell’equipaggio.

Dalla seconda scatola nera si potrà ricostruire esattamente tutta la gestione del volo all’interno della cabina di pilotaggio, ricostruendo gli ultimi minuti in modo fedele: i dati saranno poi confrontati e incrociati con quelli già estratti dal CVR.

E mentre gli inquirenti continuano a scavare nel passato del copilota, non è ancora chiaro se corrisponda al vero quanto riportato dalla Bild e da Paris Match che hanno riferito di aver assistito ad un video girato da uno dei passeggeri alcuni attimi prima dell’impatto sulle Alpi ed estratto forse da una scheda Sd estratta dalle macerie: immagini poco chiare ma un audio inquietante, sui quali la procura di Marsiglia si è espressa in modo molto critico, dichiarando di non essere in possesso di materiale di questo tipo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.