BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pasqua, tempo capriccioso si rischiano acquazzoni Meglio a Pasquetta previsioni

Dopo una settimana soleggiata e dalle temperature sopra la media, nel weekend torna l'instabilità: Pasqua e Pasquetta con nubi alternate a schiarite ma clima più freddo e rischio di acquazzoni soprattutto nella giornata di domenica. Lunedì sole prevalente sulla maggior parte della Penisola, salvo qualche fenomeno sull'Appennino e al Sud.

Fino al Venerdì Santo la Lombardia rimane terra di confine tra l’alta pressione e correnti perturbate nord atlantiche che scorreranno appena oltralpe, favorendo tempo ampiamente soleggiato ad eccezione delle Alpi di confine, spesso interessate da maggiore copertura nuvolosa con anche deboli previpitazioni nevose a quote medio alte.

Il weekend di Pasqua, però, si annuncia piuttosto instabile: da venerdì sera, infatti, la pressione tornerà a calare e un blando peggioramento interesserà la nostra regione, con qualche pioggia specie nella seconda parte di sabato. Pasqua e Pasquetta con nubi alternate a schiarite ma clima più freddo e rischio di qualche acquazzone, soprattutto nella giornata di domenica.

“Nelle festività pasquali il tempo si movimenterà un po’ ma non mancheranno anche momenti soleggiati” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “la prognosi resta ancora incerta in quanto l’Italia rimarrà terra di confine tra l’alta pressione e le correnti fredde in discesa dal Nord Europa. Secondo le ultime elaborazioni nel weekend dovrebbero prevalere quest’ultime, che renderanno il tempo piuttosto capriccioso. Nello specifico per la giornata di Sabato Santo prevediamo un peggioramento al Centronord con piogge e rovesci sparsi. Meno coinvolto il Nordovest con fenomeni sporadici, mentre al Sud tutto sommato il tempo si manterrà discreto con nubi irregolari di passaggio ma in prevalenza asciutto; farà eccezione la Campania dove potrebbe arrivare qualche pioggia entro fine giornata”.

“Per la Pasqua invece il tempo dovrebbe mostrarsi instabile soprattutto al Centrosud” – prosegue l’esperto – “con fenomeni sparsi localmente anche a sfondo temporalesco; ai margini l’area jonica, la Calabria e la Sicilia con precipitazioni al più sporadiche e prevalenza di schiarite. Migliora al Nord nel pomeriggio pur con isolati piovaschi ancora possibili ma prevalenza di schiariteBuone notizie invece per Pasquetta, con sole prevalente su gran parte d’Italia salvo qualche nota instabile al Sud, in particolare sull’Appennino, e residui fenomeni al mattino sulle adriatiche”.

“Le temperature saranno in calo anche sensibile” – aggiunge Ferrara – “e questo punto sembra ormai assodato. L’ingresso di aria più fredda da Nord produrrà infatti una flessione anche di oltre 6-8°C rispetto ai valori termici registrati in questi giorni, specie al Centronord. Non arriva il gelo, beninteso, ma abituati a temperature spesso sopra la media in questi giorni, avvertiremo in modo sensibile questa diminuzione; sulle Alpi comunque il clima si farà quasi invernale, specie nelle ore notturne quando si potranno avere gelate anche a quote basse, mentre sull’Appennino potrà tornar a nevicare fin sotto i 1000-1200m”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.