BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giornata dell’autismo: luci blu sui monumenti e docenti di sostegno

Il 2 aprile è la Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell'Autismo, istituita nel 2007 dalle Nazioni Unite, che ha come obbiettivo quello di far conoscere e approfondire sempre più la ricerca sui disordini dell'autismo, cui negli ultimi anni si è verificato un preoccupante aumento.

Più informazioni su

Il 2 aprile è la Giornata Mondiale sulla Consapevolezza dell’Autismo, istituita nel 2007 dalle Nazioni Unite, che ha come obbiettivo quello di far conoscere e approfondire sempre più la ricerca sui disordini dell’autismo, cui negli ultimi anni si è verificato un preoccupante aumento.

Per questa occasione i monumenti di tutto il mondo in serata si illuminano con luci blu per la campagna “Light up Blue”, colore simbolo della malattia che oggi colpisce l’1% della popolazione.

In Italia coloro che soffrono di sindrome autistica sono 100mila ma negli ultimi anni stanno aumentando: 4/5 neonati su diecimila in Italia vengono afflitti dalla malattia.

Dai dati emersi dall’Angsa (Associazione nazionale genitori soggetti autistici) e della Fondazione Cesare Sereno è emerso che il 96% dei ragazzi malati di autismo vive in famiglia e solo il 4% in Istituzioni Residenziali, per quanto riguarda gli adulti il 13,2% frequentano un centro diurno.

Carlo Hanau del Dipartimento di Educazione e scienze umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia spiega: “L’autismo è una condizione di particolare necessità che esige una risposta qualitativa e quantitativa particolare, è una disabilità che può essere provocata da molte patologie diverse, note o ancora ignote, ed è sinonimo di gravità, intesa come grave impegno di risorse. I fondi messi a disposizione dagli enti pubblici ci sono, ma manca quella direzione unitaria che può fare la vera integrazione”.

Aggiungendo che “Un altro importante traguardo potrà essere raggiunto con l’approvazione dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (Lea), prevista sempre nel 2015, con i quali il governo dovrebbe precisare, anche per le persone con autismo, i diritti alle prestazioni in vigore in tutto il nostro Paese”.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nel corso di un intervento al Quirinale in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo dice: “Bisogna trovare forme e modi affinché lo Stato garantisca una piena assistenza alle persone con autismo “per tutto l’arco della vita” questo è, infatti, uno dei banchi di prova su cui si misura la civiltà di un Paese”.

Il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, ha annunciato che del Ddl La buona scuola, è prevista l’assunzione di 15 mila docenti di sostegno per favorire l’inclusione scolastica degli alunni disabili; e sono già 1500 i docenti che hanno un master specifico sull’autismo nelle Città di Bergamo, Milano, Torino, Padova, Roma, Bari e molte altre; inoltre 106 saranno i centri territoriali di supporto ai territori (Cts) che avranno la sede nelle “scuole polo” cui al loro interno ci saranno due docenti specializzati e 13 sportelli autismo, un servizio, questo che ha come obbiettivo quello di fornire consulenza a distanza o in presenza alle scuole che ne faranno richiesta.

Stefania Boschini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.