BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alzano Lombardo, Renzi risponde alla seconda media “In voi vedo buona scuola”

Il premier Matteo Renzi ha risposto alla lettera inviatagli dalla seconda media dell'Istituto Comprensivo Statale di Alzano Lombardo in cui i ragazzi avanzavano le proprie proposte e la propria visione di scuola: maggiore accoglienza, didattica alternativa, attrezzatura e laboratori moderni e professori entusiasti.

Matteo Renzi risponde agli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale di Alzano Lombardo: la Seconda A, ai primi di marzo, aveva inviato al premier una lettera in cui esponeva la propria visione di “Buona Scuola” e, a un mese di distanza, il presidente del Consiglio ha replicato con entusiasmo ai piccoli studenti.

“Carissimi studenti – scrive Renzi – sono felice di ricevere la vostra lettera. Nelle vostre parole riconosco la Buona Scuola che stiamo cercando di costruire tutti insieme. Una scuola moderna, aperto al confronto, dove la diversità smette di essere un ostacolo e diventa opportunità. Dove tutti danno il proprio contributo e ognuno è messo nelle condizioni di poter dare il meglio di sé. Una scuola che offre strumenti e stimola riflessioni, perchè il futuro del nostro Paese sia affidato a cittadini liberi di pensare con la propria testa. Ho apprezzato le vostre riflessioni sulla motivazione degli insegnanti: è un aspetto fondamentale della riforma. Vi ringrazio per il vostro contributo e vi auguro ogni bene. Un carissimo saluto”.

Nella lettera originariamente inviata al premier gli studenti della Seconda A avevano scritto i propri desideri per la scuola del futuro: dalla maggiore accoglienza ad una didattica alternativa, che venga favorita anche da attrezzature moderne e rinnovate; da una scuola che veda gli studenti maggiori protagonisti, tra uscite didattiche e laboratori, a professori entusiasti e più disponibili nel rapporto con gli studenti; dalla gratuità della scuola dell’obbligo fino alla riorganizzazione degli orari e alla flessibilità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da riki

    se, brao, bla, bla,bla.. e intanto giù dindi alla scuola privata e via finanziamenti a quella pubblica…