BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pronti alla riduzione Le Camere di commercio passeranno da 105 a 60

La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato l’emendamento alla delega sulla pubblica amministrazione che ne sancisce la riduzione da 105 a 60.

La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato nella giornata di mercoledì 1 aprile l’emendamento alla delega sulla pubblica amministrazione che decreta la riduzione da 105 a 60 le Camere di Commercio. Il via libera al testo dovrebbe arrivare in Aula nella giornata di giovedì 2 aprile.

La proposta di modifica approvata, presentata dal relatore Giorgio Pagliari (Pd), prevede la "riduzione" "mediante accorpamento" della Camere di commercio. La soglia dimensionale minima dovrà essere di 80mila imprese iscritte nel registro. Dovrà esserci almeno una struttura per Regione, una per ogni città metropolitana, una a Trento e una a Bolzano.

La razionalizzazione segue il taglio, già disposto con il decreto legge 90/2014, dei diritti camerali, scaglionato in tre anni: -35% in 2015, -40% in 2016 e -50% in 2017.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.