BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italcementi dona a Bergamo nuovo palaghiaccio Si pattinerà a settembre

Per i suoi 150 anni di vita Italcementi ha deciso di regalare alla città il nuovo palaghiaccio. Sorgerà nell'area ex Gres, nella zona tra via San Bernardino e la circonvallazione e sarà dedicato a Franca Natta Pesenti, recentemente scomparsa.

Più informazioni su

Per i suoi 150 anni di vita Italcementi ha deciso di regalare alla città il nuovo palaghiaccio. Sorgerà nell’area ex Gres, nella zona tra via San Bernardino e la circonvallazione. Il progetto dell’impianto da 250 posti, intitolato a Franca Natta Pesenti su proposta del sindaco, è stato presentato da Giorgio Gori e dall’amministratore delegato Italcementi Carlo Pesenti. I tempi di realizzazione previsti sono brevissimi: entro settembre dovrebbe essere tutto pronto.

Cinquant’anni dopo il dono delle piscine Italcementi, l’azienda regala così un investimento da cinque milioni di euro e la riqualificazione di tutta l’area. Il progetto di rigenerazione di tutta la zona è firmato dall’architetto Mario Cucinella, tra i più noti in Italia per il suo approccio orientato all’abitare sostenibile.

“L’obiettivo è farlo entrare in attività entro settembre di quest’anno – spiega il primo cittadino Giorgio Gori -. La convenzione sarà di durata ventennale. Sono molto grato a Italcementi che è stata vicina alla città a più riprese. Stiamo facendo riflessioni anche sull’attuale impianto alla Malpensata. Ci piacerebbe che rimanesse di ambito sportivo. Gli approfondimenti che stiamo facendo riguardano il pattinaggio a rotelle. Senza poter dire quando e come lo metteremo nel piano delle opere pubbliche, è di realizzabilità più facile e meno costoso". Soddisfatto Carlo Pesenti: “Sarà un progetto molto moderno e tecnologico. Vogliamo anche ripensare a tutto il contesto. Con la Fondazione abbiamo pensato di coinvolgere l’architetto Cucinella". Il progetto architettonico del palaghiaccio non è stato ancora presentato. Si sa solo che è rettangolare, con due piste, un bar e spazi adeguati per tutti i servizi. Mario Cucinella si occuperà della riqualificazione di tutta la zona: “Dobbiamo cogliere questa trasformazione come grande opportunità, sia per la destinazione dei cittadini che per migliorare la vita del territorio. Ci sarà un recupero degli edifici esistenti. Dobbiamo mantenere quello che abbiamo costruito per rimetterlo in gioco”.

IL LIVEBLOG DELLA PRESENTAZIONE

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gigi

    Tutto bello, tranne che poi escono i dettagli che l’hockey “è incompatibile”.

    INCOMPATIBILE ?!?!? CON DUE DICO DUE PISTE !?!?!?
    (no, non è un errore volevo proprio urlare).

    Ma andare tutti a …. no ?

  2. Scritto da Nadia

    Ma perché dobbiamo sempre fare commenti poco costruttivi e sempre sempre lamentarsi, se Italcementi ha deciso di regalarci il pala ghiaccio vediamolo con positività, inceneritori e quant’altro rimangono sono d’accordo smettiamola di essere sempre negativi !

  3. Scritto da planets

    vige la regola che una mano lava l’altra. Basta un agevolazione, un permesso o un appalto per essersi ripagati la donazione con gli interessi. E’ sempre rischioso accettare doni dalle multinazionali, che chissa perchè spesso difettano nel trattamento dei dipendenti, soprattutto nei paesi poveri dove i controlli sono inesistenti. In italia invece sovente si difetta nel rispettare le norme su smaltimenti ed emissioni

  4. Scritto da Franco

    Premessa: il palaghiaccio è una bella idea.

    Mi chiedo però se sia giusto da una parte spendere 5 mln di Euro per il Palaghiaccio e dell’altra lasciare a casa centinaia di dipendenti in Italia, mettere in cassa integrazione centinai di dipendenti e promuovere una politica retributiva deprimente.
    Complimenti Italcementi!

    1. Scritto da Giovanni

      Sono due cose completamente separate … in nessun caso la mancata realizzazione di una (che comunque un po’ di occupazione la creerà) può risolvere il problema a cui tu hai accennato. Buona Pasqua

  5. Scritto da gioeli

    versione moderna del panem et circenses
    ora si fa diossinam et palaghiaccium

  6. Scritto da diego

    Provocazione: E perché anziché una doppia pista di pattinaggio non si prevede lo spazio per il nuovo palazetto dello sport affiancato ad una sola pista di ghiaccio?

  7. Scritto da Giovanni

    Bellissima notizia. Ma non abbandoniamo a se stesso il palaghiaccio della Malpensata che con un buon restiling può servire da sfogo alla nuova struttura anche solo per qualche mese e poi essere utilizzata da altri sport “minori” in primavera-estate. Mi auguro che si possano coinvolgere da subito tutti gli interessati. Speriamo …

  8. Scritto da Scambio

    Ma perchè Italcementi non regala un palaghiaccio a Calusco e sposta l’inceneritore a Bergamo? Sarebbe una giusta compensazione per l’Isola che di fonti di inquinamento ce ne ha fin troppe! Ah, piccola considerazione: Italcementi non ha i soldi per installare un abbattitore di NOx ma regala un palaghiaccio. Complimenti! I cittadini di Bergamo ringraziano, quelli dell’Isola e del meratese magari no …

    1. Scritto da Silvio

      Credimi ti sono vicino in questa lotta, ma Bergamo ha già le sue belle gatte da pelare in termini di inquinamento, fra cui un inceneritore (e un altro vicino tra l altro…a Dalmine). Per non parlare del traffico. Ma soprattutto il problema più grande: l’ aeroporto. Non credo saresti felice di uno scambio Bergamo-Calusco.

  9. Scritto da marcello

    sono contento della notizia con la speranza che questa opportunità possa premiare anche gli atleti dallo short track
    della sport evolution che tanto si stanno impegnando per far bene in questo sport bellissimo e poco conosciuto,e che quest’anno si sono distinti con il titolo di campione d’Italia categoria junior b surendra villa e con un ottimo quarto posto nella categoria superiore di federico pellegrini senza dimenticare matteo aaron e simone campioni regionali di categoria
    cordialita’

  10. Scritto da Giosuè

    Bene!!! Quindi quest’anno il Pesce d’Aprile potremo anche congelarlo…

    1. Scritto da pippo

      guarda che questa è vera…