BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il nuovo questore Fabiano: pugno di ferro sullo sport 2 Daspo in partita di hockey

Girolamo Fabiano prende il posto di Fortunato Finolli, indagato. Manifestazioni sportive sicure, contrasto ai furti in appartamento e caccia ai malviventi: queste le peculiarità del neo questore in carica da oggi, 1° aprile.

Più informazioni su

Entra in servizio oggi e domani si presenta ai giornalisti e alla città il nuovo questore di Bergamo, Girolamo Fabiano. Ma intanto una breve indagine ci racconta qualcosa sul suo modo di procedere. Per esempio è stato protagonista di un episodio che a Bergamo, e in particolare alla tifoseria calcistica, non passerà inosservato: lo scorso 13 febbraio, infatti, quando era in servizio a Sondrio, ha emesso due Daspo, non per una partita di calcio, ma di hockey su ghiaccio.

E’ il biglietto da visita con il quale Fabiano, che conosce Bergamo e che si dice felice di essere qui, si presenta alla sua nuova città, dove è stato chiamato a dirigere la Polizia di stato al posto di Fortunato Finolli, implicato in una vicenda giudiziaria con l’accusa di induzione indebita.

Il nuovo questore è nato a Corato, in provincia di Bari, il 12 marzo del 1957 e ha studiato Giurisprudenza a Bari. Dopo la laurea e il concorso per entrare in Polizia, ha sempre vissuto a Cernusco sul Naviglio e lavorato a Milano, tranne un anno a Ferrara.

Una carriera in ascesa la sua, culminata con la nomina a vicario di Milano prima e di questore poi. Da lì è poi arrivata, nel settembre 2013, l’incarico all’ufficio di vertice della questura di Sondrio, che ha preceduto quella di Bergamo.

Proprio a Sondrio Fabiano, al termine delle indagini dei carabinieri di Chiavenna, ha emesso due provvedimenti di Daspo (ossia il divieto ad accedere a impianti dove si svolgono manifestazioni sportive) in conseguenza ai fatti accaduti durante la partita di hockey su ghiaccio del campionato di serie B Chiavenna-Como dello scorso 8 febbraio. Un provvedimento nei confronti di un dirigente del Chiavenna, identificato come l’aggressore dell’arbitro degli spogliatoi, e un tifoso che, quando il match venne sospeso dal direttore di gara, accese e lanciò dagli spalti diversi petardi.

Ma, ovviamente, non solo manifestazioni sportive nella carriera Fabiano che si è contraddistinto anche per la lotta alla criminalità. In particolare ai furti in appartamento. Come un mese fa quando, per contrastare l’escalation di colpi nelle case, affiancò ai suoi agenti di Sondrio quelli del reparto prevenzione crimine di Milano. Un’operazione che ha portato all’arresto di nove persone.

Fabiano viene descritto come una persona disponibile al dialogo con i cittadini, ma allo stesso tempo con il pugno di ferro nei confronti dei malintenzionati. Lo scorso ottobre, per dirne una, ha firmato un divieto di ingresso per tre anni a Morbegno (un paese in provincia di Sondrio) nei confronti di due stranieri che avevano aggredito a calci e pugni quattro ragazzi della zona all’uscita da un locale.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Dax

    Ma BASTA con problema daspo, ultrà ecc ecc… A Bergamo e provincia non si dorme più tranquilli la notte per la delinquenza in crescita continua. E’ lì che bisogna agire, non allo stadio…. BASTA IPOCRISIA!!!

  2. Scritto da Silvio

    Occhio a voi che andate a pattinare sul ghiaccio sulla pista di piazza della libertà!! Non fate casino…

  3. Scritto da Lino

    Si controlli bene anche la zona della Stazione Autolinee che è diventato un urinatoio e un accampamento di disperati , mancano solo i cammelli?

    1. Scritto da nico

      …si è vero… ma lì non ci sono ultras o dirigenti di hockey quindi nessun provvedimento è previsto…. magari rischiano qualcosa in più chi bazzica fuori dal palaghiaccio alla malpensata!

  4. Scritto da Ettore Muti

    Che la cittadinanza si rassicuri! Il nuovo questore ha il pugno di ferro riguardo ragazzate che avvengono durante manifestazioni sportive. Per il resto si vedrà, ma chi se ne importa cittadini! D’altronde lo sappiamo tutti che la “violenza sportiva” è la grande piaga che affligge Bergamo, al pari di quella che da anni affligge palermo: il ciaffico!

  5. Scritto da antonio

    speriamo che non si comporti(a livello sportivo) come il suo predecessore.a noi tifosi atalantini vietava di vedere le partite dell’atalanta mentre lui ora è indagato .com’è sta storia.

  6. Scritto da Lello

    forte con i deboli e debole con i forti?